Svolta storica per l’Inter: Taremi potrebbe essere il primo iraniano in neroazzurro

Svolta storica per l’Inter: Taremi potrebbe essere il primo iraniano in neroazzurro
Taremi (Instagram)

Nell’aristocratico scenario del calcio italiano, il prossimo colpo di scena potrebbe avere un sapore esotico e un’eco che risuona dalle antiche terre della Persia. L’FC Internazionale, vanto di una cosmopoliticità inscritta nel suo DNA, sta per aggiungere un nuovo tassello internazionale alla sua collezione di talenti: si parla di Mehdi Taremi, stella del Porto e fulcro dell’attacco iraniano, che potrebbe presto indossare la maglia nerazzurra, diventando il primo persiano a varcare la soglia della Pinetina.

Le voci del mercato, che un tempo lo avevano accostato a un passaggio in Serie A per poi svanire come ombre al tramonto, sono ora più insistenti che mai. Taremi è sul punto di completare il puzzle di una carriera in costante ascesa. Nell’ultima settimana, il suo entourage ha avuto un incontro decisivo con i dirigenti interisti e, come riportano gli echi del summit, non vi è stata ombra di nuvola a incrinare il cielo sereno di un futuro in nerazzurro.

La novità esplosiva? Il talento trentunenne ha fatto sapere che il suo cuore batte per l’Inter, relegando al dimenticatoio le sirene che provenivano da Turchia e Arabia. Un “no, grazie” educato ma deciso, che sottolinea quanto sia prioritaria per lui la destinazione milanese, facilitando il cammino verso un matrimonio calcistico tanto atteso.

Ma chi è Mehdi Taremi, vi chiederete voi, appassionati lettori? Egli è un predatore dell’area di rigore, un maestro nell’attacco alla profondità, un calciatore che ha regalato all’entusiasta pubblico della Primeira Liga e della Taça de Portugal una collezione di gol capolavoro che hanno inevitabilmente attirato l’attenzione dell’Inter, dopo un flirt mancato con il Milan.

Taremi vuole misurarsi in un calcio diverso e ha grandi ambizioni

Mentre in Qatar guida l’assalto iraniano nella Coppa d’Asia, Taremi ha già annunciato la decisione di non rinnovare il contratto con il Porto, in scadenza a giugno. Sergio Conceiçao, inizialmente sorpreso, ha poi compreso l’ambizione del suo pupillo e, assieme alla dirigenza del club, non ostacolerà il prossimo capitolo della sua carriera.

L’Inter, con l’occhio lungimirante del duo mercato Marotta-Ausilio, è pronta a scommettere sulla libera agentura del giocatore, con un contratto triennale dal sapore dolceamaro: un triplo salto di stipendio ma senza le agevolazioni del Decreto Crescita, una variabile che non sembra tuttavia scoraggiare la dirigenza nerazzurra.

Taremi è lì, sul palcoscenico internazionale, ad attendere il momento per unirsi alla sinfonia offensiva dell’Inter, pronta ad accoglierlo quale erede designato di Alexis Sanchez. E se per ora l’attacco rimarrà invariato, presto potrebbe arricchirsi di questo jolly prezioso, abile nel doppio ruolo di prima e seconda punta.

Mentre i tifosi trattiene il respiro, una certezza si fa strada: Taremi sta per diventare molto più di una semplice alternativa, quasi un titolare in pectore, nel grande scacchiere nerazzurro. La sua duttilità è il vero tesoro che ha sedotto la dirigenza, e presto potrebbe essere il turno di stregare il pubblico di San Siro. E allora, attendiamo l’alba di questo nuovo capitolo, con l’Inter pronta a scrivere un’altra pagina della propria storia internazionale.