Roberto Mancini e l’Arabia Saudita: due sconfitte che fanno riflettere

Roberto Mancini e l’Arabia Saudita: due sconfitte che fanno riflettere
Mancini

L’arrivo di Roberto Mancini sulla panchina della nazionale saudita ha scatenato una grande attesa e speranza tra i tifosi. Tuttavia, l’inizio travagliato del tecnico italiano ha destato preoccupazione e ha aperto il dibattito sul suo futuro con la squadra verde.

Il debutto di Mancini a Newcastle non è stato dei migliori. Una sconfitta per 3-1 contro la Costa Rica ha fatto tremare i sostenitori sauditi, ma è stato il secondo passo falso contro la Sud Corea a sollevare le prime critiche. Sebbene sia vero che gli avversari erano di alto livello, il modo in cui la squadra ha affrontato queste partite ha lasciato l’amaro in bocca.

Non solo il campo di gioco ha creato polemiche, ma anche la scelta di giocare a Saint James’ Park. I tifosi del Newcastle hanno manifestato il loro disappunto, considerando la nazionale saudita un simbolo di un regime controverso. L’acquisizione del club da parte del fondo saudita Pif ha ulteriormente alimentato il malcontento, portando alla luce dubbi sulla correttezza delle decisioni prese dalla federazione.

Mancini deve ancora ambientarsi nel nuovo contesto

Inoltre, l’Arabia Saudita ha attraversato un periodo nero negli ultimi mesi, perdendo otto delle ultime nove partite. L’addio dell’ex allenatore Hervé Renard ha lasciato un vuoto che Mancini deve ancora riempire. Nonostante questo, è importante dare tempo al tecnico italiano per mettere in atto la sua strategia e far emergere il suo stile di gioco.

Le critiche non sono mancate, soprattutto da parte della stampa saudita. L’attenzione si è concentrata sulla federazione e sul ruolo di Mohamed Ameen, ex assistente di Renard e attuale collaboratore di Mancini. Molti ritengono che le scelte di convocazione abbiano influito negativamente sulle prestazioni della squadra, mettendo in dubbio le qualità decisionali del tecnico italiano.

Nonostante le difficoltà iniziali, è ancora troppo presto per trarre conclusioni definitive sull’avventura di Mancini in Arabia Saudita. Il tecnico italiano ha dimostrato in passato di essere in grado di portare una squadra alla vittoria, e ben presto potremmo vedere una reazione positiva da parte dei giocatori. Sarà interessante seguire da vicino gli sviluppi futuri e scoprire se Mancini riuscirà a invertire la rotta e a riportare la nazionale saudita ai vertici del calcio asiatico.