Inter in bilico: il futuro di Dumfries e il dilemma del rinnovo

Inter in bilico: il futuro di Dumfries e il dilemma del rinnovo
Dumfries (Instagram)

Il destino di Denzel Dumfries, l’esterno olandese che ha saputo conquistare l’affetto dei tifosi dell’Inter con le sue incursioni sulla fascia e la sua grinta, rimane appeso a un filo di trattative. Il contratto del calciatore con la gloriosa casacca nerazzurra si appresta a scadere il 30 giugno 2025 e, nonostante il tempo a disposizione, l’orologio corre inesorabile verso una decisione che potrebbe segnare il futuro del club e del giocatore stesso.

La situazione è ulteriormente complicata dall’abolizione del Decreto Crescita a partire dal 2024, un cambiamento normativo che ha gettato ombre sulle possibilità di rinnovare il contratto del difensore con la stessa convenienza economica. La normativa, che fino a oggi ha rappresentato un’ancora di salvezza per le società calcistiche italiane per quanto riguarda l’ingaggio di talenti da oltre confine, sembrava aver messo un freno alle ambizioni contrattuali di Dumfries e del suo entourage.

Tuttavia, in un colpo di scena che ha suscitato un cauto ottimismo tra i dirigenti nerazzurri, la parte rappresentante del calciatore ha dato segnali di apertura verso un dialogo con il club. Un primo passo verso un possibile riavvicinamento che ha riacceso le speranze di vedere il forte esterno continuare a indossare la maglia dell’Inter per le prossime stagioni.

In questo scenario, la dirigenza dell’Inter si sta muovendo con perizia, cercando di comprendere se vi sia la possibilità di continuare a beneficiare degli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita anche in caso di prolungamento del contratto. Questa mossa potrebbe rivelarsi cruciale per formulare un’offerta che soddisfi le richieste del giocatore senza gravare eccessivamente sul bilancio del club.

Una nota positiva giunge dalle modifiche introdotte nel decreto legge Milleproroghe. Gli emendamenti in questione riportano in auge la logica del radicamento, proponendo un’estensione per ulteriori due anni del periodo con agevolazioni fiscali per quei lavoratori che scelgono di stabilire radici nel Belpaese, ad esempio attraverso l’acquisto di una casa o la presenza di figli minori.

Questa potrebbe essere la chiave di volta per il rinnovo di Dumfries, un incentivo che, se confermato, permetterebbe all’Inter di giocare una carta vincente nelle trattative. La società, quindi, si trova a dover calibrare con attenzione la propria strategia, ben consapevole che ogni mossa sarà determinante per il mantenimento di un asset fondamentale come l’olandese volante, vero e proprio punto di forza della squadra.

Il tifoso nerazzurro, dunque, attende con fervore l’esito di queste trattative, sperando che la magia di Dumfries possa continuare a incantare il Meazza per molti anni a venire. Nel frattempo, la palla passa alla dirigenza: sarà compito loro trovare l’equilibrio perfetto tra sostenibilità finanziaria e ambizioni sportive, un equilibrio che potrebbe passare proprio dalla firma su un nuovo contratto per uno dei loro difensori più preziosi.