Il Sassuolo e il mercato: Carnevali tra strategie confermate e il caso Berardi

Il Sassuolo e il mercato: Carnevali tra strategie confermate e il caso Berardi
Berardi (Instagram)

Nel cuore pulsante del calcio italiano, ecco che si staglia la figura di Giovanni Carnevali, direttore generale del Sassuolo, un uomo la cui voce è ormai un’eco costante nelle discussioni di mercato e nelle strategie di squadra. Oggi, Carnevali ha preso nuovamente la parola, questa volta attraverso le frequenze di Radio Tv Serie A, per tracciare un percorso chiaro sul futuro dei neroverdi.

Il primo punto toccato dall’esperto dirigente riguarda l’allenatore Alessio Dionisi e la fiducia che la società ripone nel suo operato. Il direttore generale ha sottolineato come la Serie A sia un campionato pieno di insidie e come, nonostante le sfide, il Sassuolo sia in linea con i risultati della stagione precedente, con la speranza celata che la squadra avrebbe potuto aspirare a ancor più punti. La continuità di undici anni consecutivi nella massima serie viene vista come un traguardo di rilievo, che testimonia la solidità del progetto neroverde. In molti, da anni, si chiedono quando Berardi lascerà il Sassuolo. A sentire Carnevali, il momento dell’addio non è ancora arrivato.

Il discorso si sposta poi sul topic scottante di mercato, quello legato a Domenico Berardi, gioiello e veterano della squadra. Carnevali è stato categorico: nessuna squadra, neppure la Juventus, ha avanzato richieste per il talento emiliano nella sessione invernale.

Berardi al Sassuolo: una storia d’amore senza fine

Il club ha mantenuto una posizione ferma, declinando ogni proposta e puntando a preservare le proprie colonne portanti, come dimostra anche il rifiuto di offerte importanti per l’attaccante francese Maxime Laurienté, nonostante le lusinghe del suo agente.

Il direttore ha poi dedicato parole di vicinanza a Berardi, attualmente alle prese con il recupero da un infortunio. La perdita, anche solo temporanea, di un calciatore del suo calibro è avvertita profondamente dal Sassuolo. La buona notizia è che Berardi ha iniziato a camminare senza l’ausilio di stampelle, segnale di un recupero in atto. Pur essendo consapevoli del valore del giocatore e del desiderio di trattenerlo quanto più possibile, Carnevali ha lasciato intendere che, come ogni estate, si valuteranno insieme le opzioni disponibili, sempre nell’interesse reciproco.

L’approccio di Carnevali e del Sassuolo sembra essere quello di una linea continuista, che punta alla crescita graduale e alla valorizzazione dei propri talenti. In un calcio sempre più frenetico e impaziente, la strategia neroverde trasuda di saggezza e lungimiranza. La squadra prosegue il suo cammino, con la consapevolezza di chi sa che i frutti migliori sono quelli che maturano con il giusto tempo. Nel frattempo, il Sassuolo e il suo direttore generale continuano a navigare le onde del calcio con la stessa prudenza e la stessa passione che li hanno portati fino a qui.