Licata Serie B Zeman Papadopulo
Licata in Serie B

L’incredibile storia di un paesino della Sicilia vicino ad Agrigento, la storia del Licata nasce da qui, una comunità di 30mila anime, una squadra composta per lo più da siciliani che si trovano proiettati nel calcio che conta, o quasi.

Siamo negli anni ottanta, sulla panchina della squadra siciliana c’è un allenatore destinato a diventare uno dei più grandi della storia del calcio, il suo nome è Zdenek Zeman, la sua storia al timone della compagine sicula parte dalla Serie C2 vinta proponendo il suo marchio di fabbrica: un calcio ultra offensivo e molto spettacolare, la stagione successiva in serie C1 la squadra, che conservava l’ossatura della squadra che vinse la serie C2, vince meritatamente il girone B della serie C1, approdando cosi per la prima volta nella sua storia nella Serie B italiana, traguardo impensabile a cui nessuno credeva, intanto il tecnico è cambiato Zeman è passato al Foggia e sulla panchina si sono successi prima Cerantola poi Giuseppe Papadopulo.

Zdenek Zeman ( a sinistra) allenatore del Licata

Licata e la Serie B, l’emozione della prima volta

La storia dei gialloblu nel campionato cadetto inizia con la partita contro il Catanzaro, lo stadio Liotta è gremito in ogni ordine di posti, la partita termina 0-0 ma il risultato è già di per se storico: Il Licata conquista il suo primo punto in Serie B. Le cose non andranno però in fin dei conti cosi bene, la dirigenza esonera Papadopulo dopo alcuni risultati negativi che vedono il Licata affannare nei bassifondi della classifica, la panchina viene affidata a Francesco Scorsa, ex allentore di Fano e Catanzaro che guida gli agrigentini verso una salvezza che avrà dell’incredibile grazie ad un girone di ritorno marcato dalle strepitose prestazioni del centravanti Ciccio La Rosa che chiuderà il campionato in doppia cifra: saranno a fine stagione ben 15 reti per lui. Il campionato cadetto finisce con il Licata che chiude addirittura nono in classifica, collezionando nel girone di ritorno gli stessi punti del Genoa capolista e campione di quella Serie B. In città si assiste ai classici caroselli di auto e festeggiamenti per le vie della cittadina per una salvezza insaspettata ed insperata.

Forse potrebbe interessarti: Che fine ha fatto? – La Puteolana 1902

Il secondo anno di Serie B, il Licata retrocede in Serie C

La nuova stagione, quella 1989-90 vede i siciliani pronti ad una nuova avventura: raggugere una salvezza tranquilla. Con un anno in più di esperienza la salvezza può essere alla portata, pensano quelli del Licata che però non fanno bene i conti. In panchina c’è il ritorno di Aldo Cerantola che non riesce a dare una sua impronta alla squadra, infatti per avere la prima vittoria si dovrà aspettare la quarta giornata contro il Cagliari allenato da Claudio Ranieri. Il campionato scivola via senza grandi emozioni, da segnalare la vittoria contro il Foggia dell’ex Zeman. Si arriva cosi al girone di ritorno che vede il Licata non brillare, anzi, scivolare mestamente nei bassifondi della classifica di Serie B, chiudendo il campionato a soli 28 punti, conquistando cosi la retrocessione. La partita casalinga contro la reggiana vinta per 1-0 resta l’ultima partita vinta dai siciliani nel campionato di Serie B, una data storica visto che da quel campionato in poi, il Licata scomparirà dal calcio professionistico andando incontro a più fallimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui