I Clippers senza Zubac non mollano e puntano al vertice

I Clippers senza Zubac non mollano e puntano al vertice
Zubac

Ivica Zubac, il robusto centro dei Los Angeles Clippers, non è stato della partita nella recente vittoria casalinga per 128-117 contro gli Oklahoma City Thunder. Il giocatore è stato costretto a osservare i suoi compagni trionfare senza poter contribuire direttamente, a causa di uno stiramento al polpaccio destro che lo aveva già tenuto fuori dal campo nella sconfitta contro i Minnesota Timberwolves. Il suo stato di salute sarà oggetto di ulteriori valutazioni tra un mese, presumibilmente dopo la pausa dell’All-Star Game di Indianapolis.

Zubac, fino a questo momento nella stagione, ha mostrato numeri di tutto rispetto: una media di 12.4 punti e 9.7 rimbalzi a partita in 38 presenze. Si tratta di cifre che sottolineano la sua importanza nell’economia del gioco dei Clippers e il suo contributo sotto i tabelloni.

Nella partita contro gli Oklahoma City Thunder, coach Tyronn Lue ha dovuto fare a meno del suo centro titolare. Per sostituirlo ha optato per Mason Plumlee, un veterano che ha saputo cogliere al meglio l’opportunità. Plumlee, recentemente tornato a disposizione, ha risposto con una solida prestazione: 14 punti, 5 rimbalzi e 3 stoppate in spazi di 28 minuti di gioco. Una prestazione che ha dimostrato quanto possa essere determinante il suo contributo per la squadra. Plumlee si è alternato nel ruolo di centro con Daniel Theis, che ha fornito supporto di qualità uscendo dalla panchina.

Per l’assenza di Zubac i Clippers devono studiare nuove soluzioni

La squadra dei Clippers vanta anche PJ Tucker come ulteriore alternativa per il ruolo di centro, ma attualmente è fuori dalle rotazioni principali del team.

La serata dei Clippers è stata illuminata dalla prestazione di Paul George, che ha realizzato 38 punti, con un notevole 6 su 12 da tre punti. Questa vittoria ha permesso ai Clippers di migliorare il loro record stagionale a 26 vittorie e 14 sconfitte, piazzandoli al quarto posto nella Western Conference. Altri contributi significativi sono venuti da James Harden, con 16 punti e 8 assist, da Kawhi Leonard, che ha aggiunto altri 16 punti, e da Russell Westbrook, che ha regalato 11 punti dalla panchina.

I Thunder, nonostante la buona prova di Jalen Williams che ha messo a referto 25 punti, non hanno potuto contare sulle solite prestazioni di Shai Gilgeous-Alexander e Chet Holmgren, entrambi sottotono. Dalla panchina, Isiaiah Joe ha cercato di tenere a galla la squadra con 15 punti, realizzando un eccellente 5 su 6 da oltre l’arco.

In conclusione, la serata dei Clippers ha dimostrato la forza e la profondità del loro roster. Nonostante l’assenza di Zubac, il team ha saputo trovare le risorse per superare l’avversario e mantenere una posizione di prestigio nella classifica della Western Conference. La speranza ora è che il centro possa recuperare presto per tornare a essere un punto fermo della squadra nella seconda parte di stagione.