Galeone fiducioso per Allegri: “Pronto a restare e crescere giovani talenti alla Juventus”

Galeone fiducioso per Allegri: “Pronto a restare e crescere giovani talenti alla Juventus”
Allegri

Il mondo del calcio è in continuo fermento e le speculazioni circa il futuro di un allenatore di caratura come Massimiliano Allegri alla Juventus non possono che tenere banco nelle discussioni sportive. Giovanni Galeone, mentore e figura influente nella carriera di Allegri, ha recentemente condiviso le sue riflessioni riguardo al percorso del tecnico bianconero. Lo ha fatto concedendo una interessante intervista a Gazzetta, a cui ha affidato le sue riflessioni sul futuro del tecnico toscano.

Secondo Galeone, il futuro di Allegri alla Vecchia Signora sembra scritto. Egli ritiene che il suo ex allievo desideri rimanere a guidare la Juventus, con la quale ha ancora un anno di contratto. L’entusiasmo nei confronti dei giovani talenti che sta plasmando è una delle ragioni per cui Allegri apprezza la sua posizione attuale. Inoltre, Galeone sottolinea che se la Juventus si qualificasse alla Champions League, la permanenza di Allegri non dovrebbe essere messa in discussione, soprattutto considerando come la società abbia saputo apprezzare il suo lavoro anche nei periodi più difficili.

Quando si tocca l’argomento del rapporto tra Allegri e il dirigente Cristiano Giuntoli, Galeone chiarisce che i colloqui tra lui e Allegri si focalizzano più sulle dinamiche di squadra e sui giocatori che sui dirigenti.

Galeone pensa che Allegri resterà ancora a Torino

Infatti, non ricorda di aver mai discusso con Allegri su Giuntoli o altri dirigenti come Paratici e Nedved in passato.

Parlando delle ambizioni scudetto della Juventus, Galeone si mostra realista: né lui né Allegri credono sia possibile conquistarlo quest’anno. Sin dal principio della stagione, Allegri ha definito il ritorno in Champions League come l’obiettivo primario, ritenendo l’Inter come la favorita per la vittoria del campionato. L’incontro diretto tra le due squadre a Milano ha ulteriormente confermato la sensazione che la distanza tra la Juventus e l’Inter sia ancora significativa.

Galeone non lesina poi consigli per il mercato, suggerendo che la Juventus avrebbe bisogno di almeno tre innesti di qualità per colmare il divario con l’Inter: un difensore centrale, un centrocampista di caratura e un attaccante, specialmente se Federico Chiesa dovesse lasciare la squadra. Un nome che lo intriga per il futuro è quello del giovane talento Yildiz, che potrebbe trovare più spazio nella prossima stagione. In estate, Galeone avrebbe puntato su Domenico Berardi, ma ora sembra affascinato da Noni Madueke del Chelsea, un talento del 2002 di cui ha già parlato con Allegri, anche se non è certo della fattibilità del trasferimento. Infine, menziona Lazar Samardzic dell’Udinese, riconoscendo il suo talento ma anche l’esigenza di maggiore costanza nelle prestazioni per poter ambire a una squadra del calibro della Juventus.