• E’ stato il primo allenatore del Napoli Femminile dalla rifondazione della società
  • Dopo l’allontanamento gli è succeduto Geppi Marino appena esonerato dalla società azzurra
  • Oggi allena l’Indipendent Woman dopo aver trascorso molti anni sulla panchina del Napoli Dream Team

Ai microfoni di Reportcalcio.it in esclusiva parla Elio Aielli, attuale allenatore dell’Indipendent Woman ed ex allenatore del Napoli Femminile

Le parole di Aielli sull’esonero di Geppino Marino del Napoli Femminile

Poche ore fa il Napoli Femminile ha annunciato di aver interrotto il rapporto con il tecnico Marino, come ne esce mister Marino da questa annata? Arricchito sicuramente, ma anche più consapevole e forte. Vincere 2 campionati di fila con la tua squadra del cuore non è cosa di tutti i giorni. Quest’annata è stata ed è particolare un po per tutti a causa della Pandemia.
A mio parere Marino non è il reale colpevole di questa situazione, poi si sa, noi allenatori un giorno siamo fenomeni e l’altro brocchi.


Mentre nelle serie minori ha stravinto, in Serie A il Napoli Femminile non ha reso come doveva, problema di tattica o altro?Il Napoli ha sbagliato le scelte in estate a mio parere, cambiare radicalmente una squadra che ha stravinto la B non l’ho vista una mossa saggia, e ne sta pagando le conseguenze. Per di più sono arrivate calciatrici straniere sconosciute che, per quello che si è visto non sono superiori a quelle che sono andate via in estate. La Serie A è un campionato importante, e il livello si sta alzando sempre di più. Il Napoli ha sbagliato strategia, e il fatto che nelle ultime settimane abbia preso tante altre calciatrici vuol dire che se ne è reso conto”


Da ex che conosce bene l’ambiente Napoli su che profilo si sta muovendo il Napoli come prossimo allenatore? 
Ho letto di Pistolesi ed Ardito, due allenatori che hanno fatto bene nel recente passato nel femminile, ma spero sempre di vedere un napoletano, per tenere viva quella fiamma azzurra di passione che ci contraddistingue, Marino era uno dei pochi supersititi del progetto della napoletanità mai sbocciato.


Nelle ultime ore si fa sempre più forte la candidatura di , Alessandro Pistolesi come nuovo allenatore delle azzurre, cosa ci puoi dire di questo tecnico, è da Napoli?
Non lo conosco come persona, ma ha fatto benissimo ad Empoli, in un progetto lungo e dove ha avuto fiducia. Napoli è una piazza difficile, e in primis va salvata la categoria, speriamo possa riuscirci per il bene del Calcio Femminile Campano.

Aielli e la pandemia all’Indipendent Woman

La tua avventura con l’indipendent ha subito una battuta d’arresto causa Covid, come si gestisce una società che non disputa allenamenti e gare ufficiali in un periodo cosi particolare? “È complicato, molto. La gestione è complessa, siamo fermi da quesi due mesi ormai. Dopo una prima fase di lavoro a casa, ho scelto di lasciare un po libere le ragazze per questi 10 giorni, il Natale passato in questo modo è già di per se pesante, mentre la squadra ha bisogno di tranquillità e serenità. Aspettiamo con ansia la ripresa.”

 Come sarà il rientro della stagione, che stagione prospetti per le tue ragazze? “Siamo in una fase particolare, dove si potrebbe ricominciare a vedere il campo ma con molte restrizioni, e non ti nascondo che questa situazione stanca e non poco.
Abbiamo in mente alcune cose per poter ripartire in sicurezza, ma aspettiamo certezze. Ricominceremo con la stessa fame di prima, e dovremo essere bravi a non perdere terreno in un campionato insidioso e sicuramente non fluido.
L’obiettivo resta quello di Settembre, finire in vetta!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui