Bilancio Milan 2023/24: un incremento di fatturati e ricavi segna un punto di svolta per il caso Leao

Bilancio Milan 2023/24: un incremento di fatturati e ricavi segna un punto di svolta per il caso Leao
Rafael Leao (Instagram iamrafaeleao93)

Il bilancio per la stagione 2023/24, approvato di recente dall’Assemblea dei Soci del Milan, ha rivelato uno straordinario aumento dei fatturati e dei ricavi del club, ma ciò che ha colpito di più è stato l’impressionante attivo in crescita di oltre 6 milioni di euro. Questo risultato rappresenta un traguardo fondamentale per la proprietà del club e testimonia il percorso di crescita costante che il Milan sta seguendo. Ma non è solo l’aspetto finanziario che desta l’attenzione, bensì anche la rivalità sportiva che si è rinnovata sul campo, permettendo alla dirigenza del Milan non solo di attrarre, ma anche di trattenere giocatori di alto livello. Tra questi spicca Rafael Leao, il cui rinnovo contrattuale è stato oggetto di negoziati complessi, soprattutto nelle fasi finali, che coinvolgevano il Lille e lo Sporting Lisbona.

In queste trattative si è affrontata una questione cruciale riguardante una multa di 20 milioni di euro comminata dal TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) al Lille e a Rafael Leao per la sua decisione unilaterale di rescindere il contratto quando passò dal club portoghese allo Sporting Lisbona.

Leao: un retroscena inatteso

Tuttavia, il bilancio appena reso noto ai soci del Milan ha svelato un retroscena inaspettato. Il costo storico del cartellino di Rafael Leao è aumentato di 20 milioni di euro, arrivando così a 49,5 milioni di euro. In pratica, il Milan ha riconosciuto al Lille, poco prima di finalizzare il ricco rinnovo contrattuale di Leao, una somma pari a quella che il club francese si era impegnato a pagare come multa allo Sporting Lisbona. È importante sottolineare, però, che il Milan non ha fatto questa restituzione “senza guadagno”. In cambio del riconoscimento di questa somma al Lille, il club italiano ha ottenuto l’eliminazione della percentuale sulla futura rivendita di Leao, una clausola prevista nei contratti originali. Questo accordo si tradurrà in una plusvalenza netta per il Milan in caso di futura cessione del giocatore.

Un comunicato ufficiale rilasciato dal Milan ha chiarito l’operazione: “Nel corso del mese di maggio 2023, la Società e il Losc Lille hanno raggiunto un accordo per la rinegoziazione dei termini della Sell on Fee a favore del Lille relativa alla futura possibile cessione del calciatore Rafael Leao. L’accordo è da considerarsi modificativo ed integrativo di quello stipulato nell’estate del 2019 tra i due club in relazione all’acquisto del tesserato Leao.”

In conclusione, il Milan ha trovato una soluzione strategica per la questione Leao, garantendo un equilibrio finanziario positivo e un’ulteriore flessibilità contrattuale, il tutto mentre il club cerca di consolidare la sua competitività e aspira a mantenere i propri talenti chiave sul campo. La gestione efficace di questa situazione rappresenta un ulteriore passo avanti nella crescita e nella stabilità finanziaria del Milan. Il club sta dimostrando di essere una realtà solida e ambiziosa, capace di affrontare le sfide sia sul campo che fuori.